Sospensione delle Lezioni

Durante le settimane delle prove in itinere molti professori sospendono le lezioni, il che concede una o due settimane di vacanza! Questo dipende molto dalle date delle prove, e dai professori. Questo vi permette di preparavi per le prove in itinere e successivamente riposarvi da esse, e toglier lo stress…

Riposatevi ma non dimenticatevi che siete universitari, e questo sarebbe un ottimo momento per completare alcuni dei vostri doveri!

Per esempio andare al CAAF per ottenere l’ISEEU, che va consegnata al Politecnico entro il 10 dicembre. Oppure andare alla ricerca di un lavoro che vi permetta di sostenervi.

Pubblicato in Vacanze | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Prove in Itinere

Dopo essermi iscritto alle prove in itinere

Oggi ho svolto la seconda Prova in Itinere. É assai stancante! Arrivato 10 minuti in anticipo, sono entrato in aula d’esame con gli altri studenti, aspettando i professori. Questi arrivano un paio di minuti prima dell’ora prestabilita, ci fanno uscire tutti e aspettano per mezz’ora, senza darci spiegazioni, e infine cominciano a chiamarci uno ad uno nell’aula. Siamo posizionati abbastanza lontani l’un dall’altro e abbiamo compiti diversi (A e B, a scacchiera). Copiare é possibile ma non facile, con 3 professori che girano nell’aula. Svolgo la prova decentemente, o almeno così credevo. Infatti quando hanno pubblicato le soluzioni, ho scoperto di aver fatto al massimo 18 su 30. Dopo 2 ore passa anche la voglia di ricontrollare le domande… Il test era a risposte multiple (5), e il prof. toglieva 0,25 punti per ogni domanda errata. Aveva senso tentare ‘a caso’ solo quando si era incerti su meno di 3 domande, altrimenti meglio lasciare in bianco!

Matematica invece era svolta in un’aula più grande, ma i quesiti erano gli stessi per tutti, e si riusciva a copiare dalla persona che stava sotto/di fronte. Sfortunatamente il prof incuteva una paura tale da evitare tali blasfemie. Questo prof non fece nessun appello, e sembrava molto più liberale. Vedremo come saranno i risultati!

Vi Consiglio: Studiate bene gli argomenti, e guardate le prove in itinere svolte negli ultimi anni dal vostro professore! Ogni professore fa come vuole e spesso mette esercizi simili anno dopo anno. Non fidatevi troppo dell’esercitatore invece. Andate in bagno e mangiate un po’ prima che arrivi il professore, o rischiate che non vi faccia più entrare. Fate la brutta, o ancor meglio subito la bella, potreste non avere il tempo di ricopiare.

Pubblicato in esame, PoliMi | Contrassegnato , , , , , | 1 commento

Tessera ATM

Oggi dovevo andare dal medico, e visto che passavo da un ATM point, ho provato a chiedere se la mia tessera ATM per l’abbonamento fosse già pronta. L’unico problema era che non avevo la ricevuta con il codice, che mi avevano dato dopo aver compilato la domanda per la tessera. Eran già passate più di 3 settimane dalla mia domanda, e la tessera doveva essere pronta. Per fortuna per ottenere la tessera basta dire il proprio codice fiscale, dal quale scoprono il numero di serie della tessera.

Attivare la tessera ATM costa 10€, e un abbonamento mensile urbano per studenti costa 17€, mentre quello annuale 170€. Il mese é quello del calendario, e potete ricaricare per il mese corrente fino al 15, e dal 15 in poi ricaricate per il mese successivo.

Per usare la tessera (carica) basta passarla sopra al lettore magnetico, funziona anche se la te nete nel portafogli e lo mettete sopra al sensore.

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Email al Professore

A causa della malattia ho perso alcuni laboratori, i quali sono di frequentazione obbligatoria e le cui relazioni hanno un voto. Quindi ero in dubbio sul come fare per recuperare, e in quanto nessuno dei miei compagni mi ha potuto rispondere, ho chiesto al professore stesso. Per email.
Era la prima email che scrivevo ad un professore, e non sapevo bene come fare. Gentilissimo Professore? A dire il vero, non ci avevo nemmeno mai parlato con un professore, e questi di sicuro non sapeva nemmeno chi fossi. Ho cercato su internet e chiesto ad amici del secondo e terzo anno, e alla fine scritto e fatto revisionare la lettera.
Vi propongo la seguente bozza per scrivere una email al professore, senza essere ne troppo scortese, ne un lecchino:

Gentile Professor XXXX,

sono Mario Rossi, matricola del corso VOSTROCORSO, iscritto al primo anno di Ingegneria VOSTRAFACOLTÀ.
ESPOSIZIONE DEL PROBLEMA
Ho assistito e completato la relazione per i primi 2 laboratori, ma non ero presente agli altri 2 (‘Reazione acido-base’ e ‘Cinetica’).
Sapendo che le relazioni influiscono sul voto finale, posso comunque partecipare alla relazione, o recuperare in qualche modo?

Cordiali saluti,
Mario Rossi

Come vedete é breve a va dritta al punto, dando comunque il dovuto rispetto al professore. Ad egli non importa molto la storia della vostra vita, gli basta sapere che siete iscritti al suo corso, e che problema avete, quale soluzione cercate.

Il bello é che lo studente a scrivere una email ci mette quasi mezz’ora, controllando che sia scritta bene, formulando e riformulando fin troppe vote le frasi.. e poi, riceve una risposta che il professore avrà scritto in nemmeno un minuto.

Infatti, ecco la sua risposta:

Accertiamo le presenze ai lab attraverso le firme che raccogliamo.
Contribuisca alla stesura delle relazioni.
Il recupero non è possibile poiché il laboratorio in altri giorni è destinato ad altre attività.

Cordiali saluti
XXXX

Links:

Pubblicato in PoliMi | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Iscrizione alle Prove in Itinere

Pochi giorni fa alcuni prof. hanno annunciato che sono aperte le iscrizioni per i parziali, che si terranno nella seconda settimana di Novembre. Mi sono iscritto sul sito WebPoliSelf nella voce “Iscrizione agli Esami”… Già vien paura O_O
Le prove in itinere sono molto utili e anche comodi, perché comprendono solo parte del programma, dividendo l’esame in 2 parti. Quindi si studia la metà per entrambi!
Inoltre se il parziale va male, vi é sempre la possibilità di recuperare con l’esame finale. É un’opportunità da non perdere!
Molti prof offrono online i parziali degli anni scorsi per farsi un’idea sui contenuti. Di norma é tutto ciò che avete fatto fino a quel punto 🙂
Il nostro professore di chimica ha addirittura smesso di spiegare e fa solo esercizi, aiutandoci molto!

Pubblicato in PoliMi | Contrassegnato , , | 1 commento

Laboratorio di Fisica

Oggi abbiamo avuto il primo laboratorio di Fisica, presso la sede di Bovisa. Arrivarci non é esattamente comodo, molto spesso bisogna arrivare fino in centro a Milano (e.g. Cadorna o Garibaldi) per poi prendere un treno LeNORD per Bovisa F.N.M.
Fortunatamente é ancora zona urbana, quindi va benissimo l’abbonamento o un biglietto urbano da 1€. Una volta scesi dal treno la cosa più facile é seguire il flusso di studenti che si dirigono verso la sede, ma é ovviamente consigliabile guardare prima online dove si trova e come arrivarci. Io ci misi circa 10 minuti, non era vicinissimo!
Mancavano molti sgabelli, quindi li rubammo alle aule limitrofe, intanto il professore spiegava cosa sarebbe successo nel laboratorio. Eravamo circa 40 per aula, e vi era solo una rotaia per aula, l’esperienza era sulla cinetica.
Il professore ha chiamato due volontari per assisterlo nell’esperienza, anzi a svolgerla al posto suo! Infatti egli spiegava, e gli aiutanti facevano. Il tutto é durato 2 ore circa e dopo una pausa di 10 minuti, abbiamo svolto il test a risposte multiple.
Il test era relativamente facile, bastava esser stati attenti durante l’esperimento e ricordarsi le formule che ha spiegato. Eravamo tutti vicini e copiare era facile, peccato che le domande fossero tutte in ordine sparso come anche le risposte.

Pubblicato in Laboratorio, PoliMi, Trasporti | Contrassegnato , | Lascia un commento

Cucina e spesa

Vivendo da soli, o almeno, senza i genitori, bisogna imparare a fare molte cose!
La spesa: fatevi una lista di cose che vi servono, e andate al supermarket più vicino, e confrontate bene i prezzi prima di fare l’acquisto. Come studenti dovrete fare il massimo dell’economia, ed usufruire dei vari sconti che trovate, grazie alle cartesocio‘. Tra i prodotti che costano di meno:

  • Pasta
  • Riso – anche quello insaporito
  • Prodotti di marchi “non famosi” (eg. evitate Nestlè, CocaCola ecc.)
  • Frutta e Verdura
  • Fagioli inscatolati
  • Tonno in scatola

Ovviamente serve anche la carne ed il pesce per una corretta alimentazione, ma ahimè, é costosa! Se fate tutto bene, spenderete meno di 10€ in cibo al giorno. Arrivati a casa, annotatevi i prezzi dei prodotti per ottimizzare le uscite.

In cucina potrete improvvisare piatti, almeno questo accade spesso a casa mia! Alla fine l’importante é mangiare, non che sia una ricetta dell’antica tradizione! Per esempio i fagioli borlotti si possono benissimo riscaldare in scodella con della passata di pomodoro e del parmigiano. La pizza margherita surgelata può essere condita con uovo o salsiccia, altro formaggio o anche zucchine.

Vi consiglio: non comprate i panini fuori dal politecnico! Con quei 3,50€ potreste farvi un paio di panini molto più gustosi. Non comprate all’ingrosso, rischiate che i prodotti vadano a male prima che riusciate a consumarli tutti. Se abitate in tanti nell’appartamento, cucinate e fate la spesa a turni, risparmierete.

Pubblicato in Cibo | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento